Allora Arredamenti, a Riva Presso Chieri, da 100 anni arrediamo la tua casa

Illuminazione e design: ecco tutti gli errori da evitare

La luce è in una casa un imprescindibile fattore di design. Perché i punti luce costruiscono un ambiente. Ne determinano la percezione. Ne definiscono e comunicano il carattere. Non si possono tuttavia trascurare gli aspetti funzionali. Le diverse e peculiari esigenze di illuminazione dei diversi ambienti. Esigenze che richiedono attenzione e che impongono scelte oculate in fatto di lampade, lampadari e faretti.


Sono pochi, ma essenziali gli ingredienti di successo di un buon progetto di illuminazione. Luce calibrata in base al tipo di stanza. Livelli di illuminazione adeguati alle attività quotidiane. Lampade dalle dimensioni adatte allo spazio. Strategica disposizione delle sorgenti di luce.

Illuminazione

Più soluzioni di illuminazione, per garantire varietà luminosa e visibilità. Illuminazione eccessiva o insufficiente. Non sempre l’intensità delle sorgenti luminose risulta commisurata alle necessità. Spesso vengono utilizzate lampade la cui luminosità risulta inadeguata agli spazi. Importante è soffermarsi sulle dimensioni dell’ambiente da illuminare. Solo in seguito si sceglierà la tipologia e il numero di lampade necessarie a dare luce a ciascun interno..


Luce non stratificata

Le luci vanno distribuite su diversi livelli. Una regola che non trova spesso applicazione. Illuminazione dell’ambiente e delle attività vanno invece considerate e reciprocamente modulate. Perché da qui dipende la qualità complessiva dell’illuminazione e la vivibilità della stanza. L’ambient lighting della stanza va sempre bilanciato al task lighting. In uno studio ad esempio, le lampade da tavolo, che servono le zone di lettura e di lavoro, devono avere centralità. Ma senza mettere in ombra il resto della stanza, che deve poter contare su un’illuminazione uniforme e calibrata.


Dimensioni sbagliate dell’impianto luce


I punti luce devono essere commisurati alle dimensioni della stanza. Ma anche ai suoi arredi. Lampade di dimensioni importanti non possono essere introdotte in ambienti piccoli o accostate ad arredamenti già ricchi. Questo per non appesantire l’insieme. Ogni stanza ha una sua vocazione. Sbagliato quindi illuminarne due o più con una medesima tipologia di luce. Adottare soluzioni uguali per ambienti diversi rende l’abitazione fredda e asettica. E nel complesso priva di perso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: